Editing: tre cose per finire

1) Scattare tanto sui soggetti e nelle situazioni che ci interessano veramente: meglio fare molte foto dello stesso soggetto dimostrando di aver studiato il punto di vista migliore, che fare un’infinità di foto superficiali a qualsiasi cosa ci capiti sott’occhio. Una volta che ci ritroviamo tanti scatti simili, scegliamo il migliore ricordandoci che il “buono” prevale sul “bello” e che, in quest’ordine, spesso coincidono. 2) Al ritorno da un viaggio, suddividere le foto per tipologia procedendo con la selezione delle migliori all’interno di questi macro gruppi (Es. Territorio, Persone, Dettagli…). 3) Sperimentare ma con coerenza, ricordando che gli scatti di uno stesso progetto o viaggio dovrebbero avere un trattamento di postproduzione uniforme.

Vincenzo Cammarata

Pubblicato in Fotografia | Lascia un commento

Linguaggio: tre cose per finire

1) Osservare (leggendo) le foto degli altri: chiedendersi sempre il “perché” di tutti gli elementi presenti nelle fotografie dei grandi, così come nelle proprie. Circondarsi di fotografie andando a mostre, sfogliando libri fotografici e riviste. 2) Avere un progetto prima dello scatto: così da avere uno scopo e potersi immaginare cosa fare delle foto che scatteremo. Solo così le nostre foto saranno interessanti anche per chi le osserva per la prima volta magari su di una gallery online o senza la nostra presenza che le “giustifichi” e le spieghi una ad una. 3) Essere curiosi. Sempre. Quindi creativi, ricercando sempre situazioni nuove e ideando progetti originali. 3bis) Pensate di trovarvi costantemente in viaggio, sforzandovi di incontrare sempre gente nuova. La fotografia diventerà così un mezzo per conoscere lo spazio in cui viviamo e le persone che vi abitano, senza rimanere uno sterile esercizio teorico o estetico.

Vincenzo Cammarata

Pubblicato in Fotografia | Lascia un commento

Composizione: tre cose per finire

1) Pensare al “frame” come fosse una tela da riempire, dando pari valore ai bordi così come al centro. 2) “Comporre” la fotografia ricordandosi della bidimensionalità del risultato finale ma pensando contemporaneamente in tre dimensioni, scomponendo la scena in piani (utilizzando delle “quinte”) che conferiranno profondità al risultato finale. 2bis). Cercare sempre un punto di vista originale… che spesso è quello più scomodo. 3) Prendetevi il vostro tempo per studiare la situazione ed infine scattare.

Vincenzo Cammarata

Pubblicato in Fotografia | Lascia un commento

Tecnica: tre consigli per finire

1) Conoscere la propria macchina fotografica (di qualunque tipo essa sia, anche se è quella integrata al vostro smartphone) e la propria attrezzatura. Ripassare ogni tanto il manuale fa sempre bene ;-) 2) Imparare a riconoscere al volo la situazione in cui ci si trova, in modo da applicare tutte le scelte tecniche necessarie per ottenere l’immagine che abbiamo (o dovremmo già avere) in mente. 3) ESERCITARSI: solo così potremo dedicare sempre meno tempo a questa parte tecnica per concentrarci sulla composizione e sul linguaggio.

Vincenzo Cammarata

Pubblicato in Fotografia | Lascia un commento