Archivi del mese: maggio 2011

Era una notte buia e tempestosa.

Un buon attacco fa la differenza, incuriosisce il lettore, lo invoglia a continuare. Fa’ dunque in modo che il tuo scritto cominci in modo imprevisto, vivace, divertente. Prendi all’amo il tuo lettore, ci sarà poi tempo per sviluppare il filo … Continua a leggere

Pubblicato in Scrittura | 1 commento

Trova il tuo fuoco.

Mettere a fuoco significa appunto focalizzare l’attenzione di chi guarderà la foto su un determinato punto di quello che hai visto. Nelle macchine compatte più comuni il punto di messa a fuoco, generalmente posto al centro della scena, lo si … Continua a leggere

Pubblicato in Fotografia | Lascia un commento

A Lucca.

Con me disegnavano anche i miei figli. Eravamo seduti  all’ombra in quella viuzza, una traversa di via Beccheria, che si affaccia sulla Piazza della Chiesa di S. Michele. A ondate turisti in pantaloncini e cappellino con visiera spiavano gli artisti. Il … Continua a leggere

Pubblicato in Disegno | Lascia un commento

Non si inizia dall’inizio.

Nel raccontare un viaggio non devi seguire per forza l’ordine cronologico degli avvenimenti; anzi, gli scrittori più apprezzati non lo fanno quasi mai. Un conto infatti sono le vicende (storia), un altro l’ordine in cui scegliamo di narrarle (intreccio). E … Continua a leggere

Pubblicato in Scrittura | Lascia un commento