Archivi del mese: maggio 2012

Il ritratto: i tagli.

Fare un ritratto non significa necessariamente riempire il nostro spazio con il volto del soggetto. Fare un ritratto vuol dire raccontare qualcosa (il maggior numero di informazioni) di chi si trova davanti all’obiettivo. E allora diventa importante vedere cosa raccontano … Continua a leggere

Pubblicato in Fotografia | Lascia un commento

Parole proibite

Nella scrittura ci sono dei divieti da rispettare. Uno di questi è quello di evitare come la peste tutti i cliché. I cliché sono i concetti usurati, i modi di dire comuni che hanno perso valore, le metafore bolse e … Continua a leggere

Pubblicato in Scrittura | Lascia un commento

Città

Gerusalemme  Mi trovavo a Gerusalemme per una mostra, ospite della Cooperazione Italiana per lo Sviluppo. Da quel soggiorno nacque un  taccuino gerosolimitano. Un carnet complicato come la città che racconta; un percorso sottosopra, con due accessi: uno per la parte … Continua a leggere

Pubblicato in Disegno | Lascia un commento

Sensibili… al buio. Gli ISO

Fotografare di notte o in posti bui non è sempre facile, ma come una volta, si può ancora “cambiare” la sensibilità della pellicola. Si chiama sensibilità, si scrive ISO e normalmente varia da 200 (condizioni di luce buona) a oltre … Continua a leggere

Pubblicato in Fotografia | Lascia un commento