Archivi del mese: luglio 2012

I sensi sono 5. Parte prima

Provate, durante il vostro prossimo viaggio, a camminare per una strada o lungo un sentiero di campagna e a immaginare di descrivere quel luogo escludendo la vista. Com’è possibile descrivere un panorama senza vederlo? È difficile, ma si può fare … Continua a leggere

Pubblicato in Scrittura | Lascia un commento

La precisione

«Accarezza il divino particolare» diceva lo scrittore Nabokov. Sì perché è nei particolari, nei dettagli apparentemente insignificanti che si concentra la qualità di un racconto. Per questo la precisione è importante. Essere precisi significa non scrivere “rosso” e basta: che … Continua a leggere

Pubblicato in Scrittura | Lascia un commento

Taccuini quotidiani

Io e gli Altri. Il tema commissionatomi era “IO e gli ALTRI”. Una maschera del teatro Noh cela l’enigma dell’identità: l’IO come un idolo che gli ALTRI contemplano muti. Stefano Faravelli

Pubblicato in Disegno | Lascia un commento

La selezione

Non c’è bisogno di dire sempre tutto, perché molte cose si possono capire dal contesto. Ricordatevi che il lettore è intelligente e sa completare le informazioni mancanti, se gliene diamo la possibilità. Inoltre, riempire di dati e particolari inutili ogni … Continua a leggere

Pubblicato in Scrittura | Lascia un commento