La selezione

Non c’è bisogno di dire sempre tutto, perché molte cose si possono capire dal contesto. Ricordatevi che il lettore è intelligente e sa completare le informazioni mancanti, se gliene diamo la possibilità. Inoltre, riempire di dati e particolari inutili ogni nostra descrizione può risultare pesante. Se dico che quell’uomo seduto in veranda continuava a bere e ad asciugarsi il sudore, non c’è bisogno che dica anche che faceva caldo: il contesto me lo suggerisce. Infatti, una buona selezione delle informazioni può rendere il nostro scritto più agile e più fluido alla lettura: elencate su un foglio tutte le cose che volete dire e poi imparate a distribuirle un po’ alla volta nel vostro testo.

Claudio Visentin e Guido Bosticco

Questa voce è stata pubblicata in Scrittura. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>