Natura

Henri Fabre.

Un pellegrinaggio a Serignan, nella calura panica della Provenza estiva. La casa museo del poeta ed entomologo J.H. Fabre, con le sue collezioni naturalistiche, gli strumenti delle sue osservazioni, i cimeli di una vita ma soprattutto l’aleggiante PRESENZA della vastità di un’anima.

Alle pozze di acquoreo pigmento, alle tratte del mio corsivo bulimico il tentativo di un contatto mesmerico.

Stefano Faravelli

Questa voce è stata pubblicata in Disegno. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>