Un po’ di proporzioni… 2:3, 4:3… o quadrato?

Come potete vedere, la nostra macchina produce foto con un formato (dimensioni della foto) specifico. Nella maggioranza dei casi il formato si avvicina ad una proporzione dei lati pari a 4:3. Ma ci sono macchine che consentono di scegliere differenti formati: 4:3, 2:3 (lo stesso della fotografia tradizionale su pellicola 35 mm), 16:9 (formato cinematografico) oppure 1:1, cioè quadrato. Il consiglio è quello di mantenere una di queste proporzioni anche quando si taglia la foto, scegliendo prima il formato che scegliamo.

Vincenzo Cammarata

Pubblicato in Fotografia | Lascia un commento

Si stampa!

E ogni tanto si stampa pure… anche se capita molto più di rado, preferendo l’economica condivisione via Facebook alla stampa cartacea, che se fatta bene – “fine art” come si dice in gergo – costa pure parecchio. In quel caso dovremo preparare il file da passare a chi ci stampa quello che forse dopo diventerà un quadro, magari un regalo frutto della nostra abilità. Niente di più facile, basta esportare il file con una risoluzione utile affinchè la stampa risulti nitida e non scalettata, 300 dpi 1:1 (cioè a dimensioni reali) va benissimo…

Vincenzo Cammarata

Pubblicato in Fotografia | Lascia un commento

Sei in viaggio… trova una storia!

A volte in viaggio si ha come l’impressione di fare delle foto un po’ disordinate, senza un vero e proprio filo logico se non quello temporale. Per facilitarci e sfruttare l’occasione del viaggio per scoprire cose interessanti, basta identificare (prima o durante il viaggio) delle storie e focalizzarsi su queste. Magari partendo da qualcosa che si è letto sulla guida, come è accaduto con le Taxi Sister di Dakar durante un viaggio in Senegal.

Vincenzo Cammarata

Pubblicato in Fotografia | Lascia un commento

Calda o fredda?

Gialla, così viene spesso una foto alla luce artificiale di una lampadina comune. Questo perchè la luce non ha tutta la stessa “temperatura” (o colore). Il bianco varia parecchio alla luce artificiale, perchè se da una lampadina si passa alla luce a neon o fluorescente, varierà dal giallo al blu. Il bianco si può quindi regolare o prima dello scatto impostando dei preset, o essendo più precisi e impostando la temperatura del bianco (in gradi Kelvin). Esiste l’opzione sempre vincente di impostarla in automatico (AWB) e sistemarla in fase di postproduzione.

Vincenzo Cammarata

Pubblicato in Fotografia | Lascia un commento