Un buon viaggio è un viaggio lento

Immaginate di correre come dei forsennati lungo la costiera amalfitana. Correre a rotta di collo per arrivare in tempo all’aperitivo o alla cena. Che ne dite? Forse non vi state perdendo qualcosa? Siete in alcuni dei posti più belli del mondo e che fate? Correte. Secondo noi, invece, un buon viaggio è un viaggio lento. Partite prima, tenetevi un paio di giorni di sicurezza per gli imprevisti (l’unica cosa che rende indimenticabile un viaggio sono gli imprevisti!). Camminate, state al passo con i vostri occhi e con i vostri pensieri. Cercate le persone, le parole. Immettetevi nel flusso della vita del luogo. Se siete ad Amalfi, prendetevela comoda, come si conviene, ad un caffè, sul lungomare, su per i limoneti. Viaggiate lentamente, solo così avrete qualcosa da raccontare.

Claudio Visentin e Guido Bosticco

Questa voce è stata pubblicata in Scrittura. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>